Il Progetto

Il Progetto Sottopalco 2009/2010 nasce circa tre anni fa per volontà dell’associazione “Os Aridum” di Amandola a cui è affidata, da parte del Comune, la gestione del Teatro La Fenice e i cui membri costituiscono la compagnia amatoriale omonima.
La richiesta di finanziamento e la positiva risposta da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, ha all’origine due motivazioni; in primo luogo la necessità di apportare dei miglioramenti ai locali del teatro e di acquistare strumenti e materiali utili alla funzionalità del teatro stesso. In secondo luogo l’idea di far partire un laboratorio dimostrativo sulle figure professionali del teatro quali: la regia, la scenografia, la scenotecnica, il disegno luci, il suono. Parte integrante per la strutturazione del progetto il coinvolgimento di Vincenzo Dente, da cui anche la scelta dello staff dei professionisti. Il laboratorio è stato concepito secondo due fasi, la prima dedicata alla Comprensione e all’Orientamento (dalla presentazione della teoria e della metodologia degli strumenti di lavoro, all’analisi delle attitudini ad una specifica disciplina), la seconda dedicata all’Applicazione del bagaglio acquisito (esercitazioni pratiche nella messa in scena).
La prima fase ha interessato circa tre mesi con incontri-week-end di carattere seminariale distinti per discipline, con i professionisti di riferimento. La seconda, della durata di circa sette mesi, ha affrontato il passaggio dal livello teorico ad un livello pratico, dove i partecipanti hanno potuto sfoderare la loro creatività che i professionisti, nella funzione di guide, hanno incanalato nelle giusta direzione a seconda del settore specifico.
Il progetto stabiliva inoltre la scelta del soggetto per mezzo di un bando di concorso, intitolato “SOGGETTOSOTTOPALCO”, indirizzato a giovani autori marchigiani, da cui la sceneggiatura e la messa in scena dell’opera originale. Gli interessati a partecipare hanno potuto accedere al laboratorio tramite un’iscrizione e un piccolo contributo annuale.